Italia: cresce il numero delle persone a rischio povertà

20 Ottobre 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Italia controcorrente nella lotta alla povertà. Mentre nel resto d’Europa la quota di popolazione a rischio povertà registra un trend in calo, dopo il picco post-crisi del 2012, il nostro Paesi continua a registrare un aumento.

La fascia piu’ colpita e’ quella dei piu’ giovani: poco meno del 37% di chi ha tra i 15 ed i 24 anni. Sono le cifre diffuse dall’ultimo  rapporto diffuso da Eurostat in occasione della giornata mondiale contro la povertà.

In Europa, la nazione più in difficoltà è la Bulgaria, dove più di due persone su cinque sono a rischio povertà. Seguono a ruota la Romania con il 37,3% e la Grecia con il 35,7%.

Limitandosi a considerare invece  solo i Paesi più grandi e sviluppati, ovvero Germania, Francia, Regno Unito e Spagna, l’Italia è l’ultima ruota del carro: qui il 28,7% della popolazione è vicina alla soglia di povertà, con un’incidenza leggermente più alta per le donne.