Istat rivede PIL al rialzo nel 2017, deficit peggiora al 2,4%

21 Settembre 2018, di Alessandra Caparello

Il Pil italiano in volume è cresciuto del’1,6% l’anno scorso, di 0,1 punti percentuali in più rispetto alla stima precedente di aprile. Nel 2016 l’espansione dell’attività è stata dell’1,1%, con una revisione al rialzo di 0,2 punti percentuali rispetto alla stima di aprile (+0,9%); il tasso di crescita del 2015 è stato rivisto allo 0,9% (dall’1% della stima precedente). Al contrario, il deficit e Pil è stato ritoccato in peggio: la stima è passata al 2,4% dal 2,3% previsto in aprile.

Come conseguenza diretta della crescita del denominatore, nel 2017 è risultato in lieve flessione rispetto alle stime precedenti anche il rapporto tra debito pubblico e prodotto interno lordo che passa dal 131,4% del 2016 al 131,2%. Sono i nuovi dati sulla crescita economica resi noti dall’Istat, secondo cui nel 2017 il Pil ai prezzi di mercato risulta pari a 1.724.954 milioni di euro correnti, con una revisione al rialzo di 8.019 milioni rispetto alla stima precedente. Per il 2016 il livello del Pil risulta rivisto verso l’alto di 8.800 milioni di euro.