Istat: inflazione resta negativa, recupero solo dall’autunno

7 Giugno 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Rimane in terra negativa l’inflazione e il recupero dell’indice dei prezzi al consumo arriverà solo dall’autunno. Queste le stime dell’Istat nella nota mensile sull’economia.

In base alle stime preliminari dell’Istituto nazionale di statistica, nel mese di maggio l’indice dei prezzi al consumo  ha registrato una variazione tendenziale negativa dello 0,3%, dopo il -0,5% di aprile.

“L’inflazione al consumo rimane negativa, ma il ritmo di caduta annua dei prezzi risulta in attenuazione”.

I rincari dei prezzi ci sono stati per le voci maggiormente volatili e a più alta frequenza d’acquisto come gli alimentari non lavorati, carburanti e tabacchi. Al netto dell’energia l’inflazione è positiva e in lieve aumento. Le principali componenti di fondo non manifestano visibili segnali di ripresa.

Nei fatti l’inflazione nei servizi (+0,4%) è rimasta vicina ai valori minimi mentre per i beni non alimentari e non energetici il tasso tendenziale si è mantenuto sui valori prevalenti negli ultimi sette mesi (+0,7%). Le aspettative dei consumatori non segnalano una possibile risalita dei prezzi e in assenza di mutamenti sostanziali dello scenario internazionale, l’inflazione dovrebbe rimanere appena negativa o vicino allo zero ancora durante l’estate con un possibile recupero a partire dall’autunno.