Istat, i prezzi al consumo fanno retromarcia dello 0,4%

30 Novembre 2015, di Alberto Battaglia

Battuta d’arresto per i prezzi al consumo: secondo le stime provvisorie comunicate oggi dall’Istat la crescita dell’inflazione su base annua in novembre è bloccata allo 0,1%, quando le stime degli analisti l’attendevano dello 0,3%. Ancor più rilevante è il confronto su base mensile: un -0,4% che solleva alcuni dubbi sulla solidità della ripresa e che arriva a poche ore dai moniti del ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan.

Secondo quanto calcolato dall’Istituto nazionale di Statistica (Istat), a gravare sul rallentamento mensile sono stati soprattutto il settore dei servizi culturali e ricreativi (+0,4% da +1,4% di ottobre), della ristorazione e servizi ricettivi (+0,7% da +2,1% del mese precedente), degli alimentari non lavorati (+3,2%, da +4,1% di ottobre); bilancia parzialmente questa tendenza un calo più contenuto rispetto ad ottobre nei prezzi dell’energia (da -12,7% a -11,2%).