Isis arretra dall’area siriana a confine con la Turchia

5 Settembre 2016, di Alberto Battaglia

Dopo l’intervento militare di Ankara lo Stato islamico arretra dalle sue posizioni nell’area a confine fra la Siria e la Turchia. Il territorio compreso fra Jarablus e Al Rai, nel Nord della provincia di Aleppo sarebbe stato abbandonato dai miliziani dell’Isis: lo affermano le fonti dell’Ossevatorio siriano per i diritti umani, che registrano la ritirata dei jihadisti anche da Al Qadi e Tel Mizab.
Nel frattempo l’Isis ha rivendicato, tramite l’agenzia Amaq, la serie di attacchi che hanno colpito simultaneamente Damasco, Tartus, Homs, e Hasakeh uccidendo almeno 48 persone. Già in passato si era ipotizzato che l’Isis possa aver fatto corrispondere alle sconfitte militari atti di terrorismo volti a oscurare le proprie disfatte.