ISIS, attentatore Parigi stava organizzando nuovi attacchi

21 Marzo 2016, di Alberto Battaglia

Salah Abdeslam, l’unico sopravvissuto fra gli attentatori di Parigi catturato lo scorso 18 marzo, stava organizzando un nuovo attacco a Bruxelles; lo ha fatto sapere il ministro degli Esteri belga Didier Reynders, citando quanto appreso dagli inquirenti. “E’ probabile che quanto ha detto sia vero”, ha aggiunto il capo della diplomazia belga, “perché abbiamo trovato molte armi. Armi pesanti e un nuovo network attorno a lui”.

Abdeslam, che dice di essere membro dell’ISIS, avrebbe voluto farsi esplodere in un attacco suicida allo Stade de France, quando la partita di calcio fra Germania e Francia sarebbe stata in corso, “ma si è fermato”, ha detto Reynders, “Non sappiamo il perché”.

L’avvocato Sven Mary ha dichiarato, inoltre, che “Salah è di grande importanza per questa investigazione. “Direi che vale oro. Sta cooperando, comunicando, non sta insistendo nel suo diritto al silenzio. Credo che varrebbe la pena ora dare alle cose un po’ di tempo… perché gli investigatori possano essere in grado di parlare con lui”.