Iraq, risposta dell’ISIS all’assedio di Mosul: attacchi kamikaze a Kirkuk

21 Ottobre 2016, di Daniele Chicca

Il gruppo dei jihadisti dell’ISIS ha lanciato una serie di attacchi suicidi contro alcuni edifici governativi nella città di Kirkuk, nel Nord dell’Iraq, e a una centrale elettrica a Dibis, governatorato di Kirkuk. Lo riferisce la Bbc citando media locali e testimoni oculari. A sferrare gli attacchi sono stati uomini armati e con addosso cinture esplosive.

Almeno 16 persone sono state uccise a Dibis. Gli attentati terroristici si possono considerare un’offensiva di rappresaglia geopolitica dell’ISIS contro il governo iracheno e le forze occidentali che hanno assediato la roccaforte jihadista di Mosul, la seconda maggiore città dell’Iraq da dove i militanti dell’ISIS verranno probabilmente cacciati.