Iraq: ministro del petrolio si dice favorevoli a nuovi tagli alla produzione

4 Dicembre 2019, di Alberto Battaglia

Il ministro del petrolio iracheno, Thamer Ghadhban, si è detto disponibile a tagliare la produzione di petrolio dei Paesi Opec e dei loro alleati (Opec+) di ulteriori 400mila barili di greggio al giorno. Il ministro a ha rilasciato le sue dichiarazioni all’emittente Cnbc. I commenti arrivano a ridosso dell’imminente incontro dei Paesi esportatori di petrolio previsto a Vienna.

L’Iraq è il secondo maggior produttore del cartello Opec, nonché uno dei più restii ad accettare i tagli di produzione a causa delle sue difficoltà politiche e della sua dipendenza economica da questa risorsa.