Iran: con la fine delle sanzioni arrivano 32 miliardi di dollari in più

19 Gennaio 2016, di Alessandra Caparello

TEHERAN (WSI) – Con la fine delle sanzioni economiche e l’entrata in vigore dell’accordo sul nucleare, il governo dell’Iran recupererà 32 miliardi di dollari di beni. Questa la cifra annunciata da Valiollah Seif, presidente della banca centrale iraniana.

Il numero uno dell’istituto bancario centrale di Teheran ha dichiarato che di questi 32 miliardi, 28 rimarranno nelle casse della banca e 4 andranno al Tesoro.

“Questo denaro può essere utilizzato per importare beni necessari. Non è razionale trattenere questi soldi in Iran (…) Questi beni saranno messi in conti sicuri in banche estere”.