Intesa SanPaolo: target giù a 3,7 euro

4 Novembre 2015, di Alessandra Caparello

TORINO (WSI) – Scende il target di Intesa SanPaolo a 3,7 euro dal precedente 4,05 euro. L’istituto è finito sotto i riflettori di Credit Suisse il giorno dopo della presentazione dei conti e la società di consulenza finanziaria ha così deciso di abbassare il target.

Dopo aver registrato un forte miglioramento della redditività nei primi 9 mesi del 2015, anche superiori agli obiettivi posti nel Piano di Impresa 2014-2017 e nonostante la grave congiuntura economica, il gruppo ha confermato la solidità del suo stato patrimoniale.

Nei dettagli l’utile netto nei primi nove mesi è salito a 2.726 milioni di euro, largamente superiore all’ammontare dei dividendi annunciati per l’esercizio 2015. Il dato dei nove mesi più elevato dal 2008, rispetto ai 1.203 milioni dei primi nove mesi 2014. In flessione invece l’utile netto del terzo trimestre 2015 di Intesa SanPaolo che è sceso a 722 milioni rispetto ai 940 milioni del secondo trimestre questo in seguito ai riflessi negativi della volatilità dei mercati finanziari.