Intesa Sanpaolo, requisito patrimoniale pienamente al di sopra dei nuovi requisiti Bce

26 Novembre 2019, di Alberto Battaglia

Intesa Sanpaolo ha ricevuto la decisione finale della Bce riguardante il requisito patrimoniale da rispettare a partire dal primo gennaio 2020 a livello consolidato, a seguito degli esiti del Supervisory Review and Evaluation Process (SREP).
Il requisito patrimoniale da rispettare complessivamente in termini di Common Equity Tier 1  (Cet1) ratio risulta pari a 9,16% secondo i criteri transitori in vigore per il 2020 e a 9,35% secondo i criteri a regime.

I coefficienti patrimoniali di Intesa Sanpaolo a livello consolidato al 30 settembre 2019, tenendo conto di 2.648 milioni di euro di dividendi maturati per i primi nove mesi del 2019, risultano pari a:

  • 14% per il Common Equity Tier 1 ratio e
  • 17,8% per il Total Capital ratio, calcolati applicando i criteri transitori in vigore per il 2019 (contro il Tcr richiesto del 9,5%), e
  • 14,2% per il Common Equity Tier 1 ratio pro-forma a regime e
  • 18,2% per il Total Capital ratio pro-forma a regime.