Interpump approva i risultati del 3 trimestre

10 Novembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Dopo aver toccato nella giornata di ieri il massimo intraday a 69,1 euro, oggi Interpump perde in apertura il 2%, dopo la pubblicazione dei risultati consolidati al 30/09/2021.
Risultato che mostra un utile netto pari a 50,1 milioni di euro in aumento rispetto allo stesso periodo del 2020; anche l’Ebitda si conferma in crescita a 88,6 milioni, mentre scende leggermente l’Ebitda/Vendite a 23,7%.
Nel periodo in considerazione sono stati pagati dividendi per € 28,8 milioni, spese per acquisizioni per €9,0 milioni e acquisto azioni proprie per €12,3 milioni.

Il titolo rimane impostato al rialzo e gli analisti di Bloomberg rimangono posizionati 5 Buy, 5 Hold e 0 Sell.

DATI DEL TERZO TRIMESTRE 2021:
VENDITE NETTE: € 373,5 milioni (€ 314,7 milioni nel terzo trimestre 2020)
EBITDA: € 88,6 milioni (€ 76,0 milioni nel terzo trimestre 2020)
EBITDA/VENDITE: 23,7% (vs. 24,2% nel terzo trimestre 2020)
UTILE NETTO CONSOLIDATO: € 50,1 milioni (€ 39,5 milioni nel terzo trimestre 2020)

DATI DEI PRIMI NOVE MESI 2021:
VENDITE NETTE: € 1.154,6 milioni (€ 954,2 milioni nei primi nove mesi 2020)
EBITDA: € 281,9 milioni (€ 215,3 milioni nei primi nove mesi 2020)
EBITDA/VENDITE: 24,4% (22,6% nei primi nove mesi 2020)
UTILE NETTO CONSOLIDATO: € 178,4 milioni* (€ 103,0 milioni nei primi nove mesi
2020)
FREE CASH FLOW: € 134,9 milioni (nei primi nove mesi 2020: € 148,6 milioni)
POSIZIONE FINANZIARIA NETTA: € 174,4 milioni (€ 269,5 milioni al 31/12/2020)
(nel periodo: pagamento dividendi per € 28,8 milioni, spese per acquisizioni per €9,0 milioni e acquisto azioni
proprie per €12,3 milioni)

Il presidente fulvio montipò ribadisce “il terzo trimestre 2021 conferma risultati
straordinari di interpump group con valori di assoluta eccellenza per crescita e
redditività.
prosegue inoltre il nostro impegno nella attuazione dei temi di sostenibilità in
coerenza con le linee di sviluppo strategico del gruppo.”