Inflazione Italia sui massimi da 13 anni. Codacons: scatta allarme Natale, con rialzi prezzi a rischio consumi

30 Novembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Prosegue la corsa dell’inflazione in Italia che si porta sui massimi a 13 anni. Una stangata, considerata la totalità dei consumi di una famiglia, pari a +1.167 euro annui. Lo afferma il Codacons, commentando i dati preliminari sull’inflazione diffusi oggi dall’Istat, che vedono un rialzo record dei prezzi al +3,8%.

“L’Istat conferma in pieno l’allarme del Codacons circa l’emergenza prezzi che si sta registrando in Italia, con l’inflazione che ad ottobre si impenna al +3,8% realizzando una pesante stangata pari a +1.167 euro su base annua per la famiglia “tipo” – avverte il presidente Carlo Rienzi – Si tratta dei valori più alti registrati negli ultimi 13 anni, un andamento al rialzo che avrà pesanti effetti sui consumi delle famiglie”. “Siamo in presenza di un vero e proprio allarme Natale, perché il rialzo dei listini al dettaglio eroderà il potere d’acquisto delle famiglie determinando tagli sul fronte dei consumi legati alle festività, con i cittadini che reagiranno ai rincari riducendo la spesa”, afferma Rienzi. “Il Governo non può più restare a guardare e deve intervenire con urgenza per porre un freno alla crescita dei prezzi al dettaglio, adottando misure per contrastare le speculazioni e tagliare le tasse che gravano su carburanti ed energia”, conclude il presidente del Codacons.