Immobiliare in Cina: dopo più di un mese torna alla borsa di Hong Kong Fantasia Holdings. E il titolo crolla di oltre -37%

10 Novembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

I problemi del real estate cinese continuano ad assillare la borsa di Hong Kong. L’indice Hang Seng è in calo dell’1% circa, e vede protagonista il ritorno in Borsa dopo un mese di assenza del titolo Fantasia Holdings, altro gruppo attivo nel settore immobiliare made in China -così come Evergrande-, finito nell’occhio del ciclone, anche in questo caso, per il rischio di default.

Il titolo era stato sospeso dal trading dopo che il gruppo non era riuscito a ripagare bond per un valore di $206 milioni, scaduti nel mese di ottobre. Il ritorno in Borsa porta l’azione a crollare di oltre il 37%.