Immobiliare: dopo cinque anni tornano a crescere i prezzi degli affitti

17 Dicembre 2015, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Tornano a cresce i canoni d’affitto in Italia dopo ben 5 anni di contrazione. A renderlo noto il Rapporto locazione 2015 elaborato dal franchising immobiliare SoloAffitti, specializzato nelle locazione in collaborazione con Nomisma.

I canoni hanno messo a segno un rialzo +1,7% nel 2015, trainati soprattutto da quattro (+3,3%) e tre locali (+2,4%) adibiti sempre più ad abitazione principale da famiglie con figli. Dopo un calo del 12,5% dal 2010 al 2014, ore le abitudini degli italiani stanno cambiando, come rivela Silvia Spronelli, presidente di Solo Affitti.

“Quest’anno registriamo una ripartenza con prospettive migliori per il mercato. Le abitudini degli italiani stanno cambiando e la locazione diventa sempre più una scelta permanente. Molte famiglie, infatti, prendono casa in affitto come abitazione principale, anche per ragioni economiche, orientandosi su ambienti più ampi e confortevoli per i loro bambini”.

Se in media l’aumento dei prezzi dell’affitto è sotto il 2%, in alcune grandi città si toccano cifre molto più alte come a Bologna (+11,6%), Perugia (+9%) e Bari (+8,5%) e ancora Napoli (+6,3%), Genova (+5,5%) e Catanzaro (+5,2%). Registra un +2,4% invece Milano, mentre in altre città si registra una contrazione come a Palermo (-7,7%), Potenza (-5%), Roma (-2,2%), Trieste (-1,9%) e Trento (-1,2%). Stabili i prezzi dell’affitto invece ad Aosta (+0,8%), Ancona (+0,1%) e Cagliari (-0,4%).