Huawei si difende: “Non spiamo per conto della Cina. Trump? Grande presidente”

15 Gennaio 2019, di Alessandra Caparello

Huawei non spia per conto della Cina. Prova a difendere la sua creatura Ren Zhengfei CEO e fondatore di Huawei in una rara apparizione al pubblico in cui ha dichiarato che rifiuterà “definitivamente” qualsiasi richiesta da parte del governo cinese di accedere ai dati degli utenti dell’azienda.

Ren, ex soldato e attuale membro del Partito Comunista, parlando ai media internazionali ha affermato che la sua lunga affiliazione al partito non pregiudica la sua capacità di lottare contro lo stesso governo se dovesse chiedere i dati degli utenti. Inoltre Ren ha anche elogiato il presidente Donald Trump, definendolo un “grande presidente”.