HSBC: utili in calo ma meglio attese. Prosegue strategia taglio dei costi

3 Maggio 2016, di Laura Naka Antonelli

Prove di resistenza del colosso bancario HSBC Holdings verso le continue turbolenze dei mercati globali. Nel primo trimestre del 2016, la banca che ha sede a Londra ha reso noto che gli utili al lordo delle tasse sono scesi a $6,1 miliardi, dai $7,1 miliardi dello stesso periodo dell’anno scorso, ma al di sopra delle attese degli analisti, di $4,3 miliardi.

Giù le spese operative, che sono calate su base annua -6,6%. A tal proposito, l’amministratore delegato Stuart Gulliver ha detto di essere fiducioso sulla possibilità della banca di centrare i target sui costi entro la fine del 2017.

Il fatturato di HSBC è sceso -5,8%, a $15 miliardi. Gulliver ha ammesso che:

“l’incertezza sui mercati ha provocato livelli estremi di volatilità a gennaio e febbraio, fattore che ha inciso sulla nostra abilità di generare fatturato nei nostri mercati e delle divisioni di wealth management”.

Gulliver ha comunque parlato di “resistenza” da parte di HSBC, considerate “le difficili condizioni di mercato che hanno colpito l’intero settore bancario”.