Hsbc mantiene la sede a Londra

15 Febbraio 2016, di Alberto Battaglia

La banca britannica Hsbc, dopo avere a lungo accarezzato l’idea di cambiare sede, trasferendola da Londra, ha deciso all’unanimità di mantenere le proprie radici sul suolo inglese. L’inasprimento delle regole sul settore finanziario, seguito alla crisi del 2008, aveva prodotto in particolare, un trattamento fiscale penalizzante per quelle banche i cui profitti sono generati in larga parte fuori dai confini nazionali, come nel caso di Hsbc. La cosiddetta bank levy, la tassa sui bilanci globali delle banche inglesi, è costata a Hsbc, nel 2014, oltre un miliardo di dollari.
Le promesse del ministro delle Finanze britannico, George Osborne, ha forse influito sulla scelta finale di Hsbc: in luglio il Cancelliere aveva annunciato il dimezzamento della tassa.