Hsbc: volano gli utili, ma titolo in difficoltà: aumento di capitale da $7 miliardi

20 Febbraio 2018, di Mariangela Tessa

HSBC, la più grande europea per asset, ha chiuso il 2017 con un utile ante-tasse di 17,17 miliardi di dollari, per un incremento del 141% rispetto a 7,11 miliardi del precedente esercizio. I ricavi si attestano a 51,45 miliardi, con un progresso del 7% rispetto al 2016. Il gruppo mantiene il dividendo a 0,51 dollari per azione ordinaria.

“Questi buoni risultati dimostrano la forza e il potenziale di Hbsc. Tutti i nostri business globali hanno visto crescere i profitti e abbiamo concluso il nostro programma di trasformazione avviato nel 2015. Hsbc è ora più forte e sicura di quanto lo fosse nel 2011”, commenta Stuart Gulliver, amministratore delegato in uscita del gruppo.

In realtà il risultato inferiore alle attese dei profitti pre tasse adeguati alle variazioni dei tassi di cambio e degli effetti di calendario (+11% su base annuale) non è piaciuto tuttavia al mercato, che punisce il titolo HSBC in avvio (-4%). I trader sono anche preoccupati per la decisione della prima banca d’Europa di varare un aumento di capitale da 7 miliardi di dollari nei prossimi quattro mesi, con l’obiettivo di rafforzare la base patrimoniale.