Hard Brexit: 5.500 società del settore bancario senza diritti di passaporto

18 Gennaio 2017, di Alberto Battaglia

Il discorso che ieri ha pronunciato la premier britannica Theresa May prefigura una Brexit “dura”, che rischia di avere grosse conseguenze per migliaia di società registrate nel Regno Unito. I dati emersi lo scorso settembre parlavano di 5.500 companies del settore finanziario che operano in Europa grazie al “passaporto” Ue, che, nel caso di una hard Brexit sempre più probabile, non potrebbero più proseguire tali attività. D’altra parte 8mila società europee, per la stessa ragione, non potrebbero più contare sull’accesso al Regno Unito.