Guerra valutaria, Trump attacca la Cina: “svalutazione yuan enorme”

13 Agosto 2019, di Mariangela Tessa

Il presidente americano, Donald Trump, torna ad accusare la Cina di indebolire la sua valuta per avvantaggiarsi dei suoi partner commerciali.

In un tweet contradditorio, il leader Usa ha scritto:

“Attraverso una svalutazione enorme della loro valuta e pompando una vasta quantità di denaro nel suo sistema, decine di miliardi di dollari che gli Usa stanno ricevendo sono un regalo dalla Cina. I prezzi non sono in aumento, non c’è inflazione. Gli agricoltori [americani] stanno ottenendo più di quello che la Cina avrebbe speso [comprando i prodotti agricoli Made in Usa]. Le Fake News non lo dicono”.

Trump sta facendo riferimento al piano di aiuti lanciato dalla sua America agli agricoltori, alle prese con le conseguenze della guerra commerciale sull’asse Washington-Pechino.