Guerra commerciale non è finita. Trump: “sono l’uomo dei dazi”, Wall Street ripiega

4 Dicembre 2018, di Daniele Chicca

Vanificate le speranze di una tregua duratura della guerra commerciale sino americana, Wall Street ripiega dopo i guadagni di ieri. Dopo che il presidente americano Donald Trump si è auto definito “l’uomo dei dazi” su Twitter (“I am a Tariff man”), la Borsa americana perde terreno.

A pesare è in particolare l’andamento del settore dei trasporti (auto in primis), sulla scia delle conferme offerte dal consulente economico della Casa Bianca Larry Kudlow secondo cui se non viene raggiunto un accordo con la Cina entro 90 giorni, allora assisteremo a un’escalation del conflitto commerciale. Kudlow è entrato nel dettaglio delle misure che gli Usa potrebbero varare, tra cui un incremento dei dazi al 25% e altro ancora.