Bond, Goldman Sachs scommette sul Venezuela: rischio o opportunità?

29 Maggio 2017, di Mariangela Tessa

Goldman Sachs ha comprato 2,8 miliardi di dollari di bond venezuelani in mano alla Banca centrale del Paese. La decisione prende le mosse dalla scommessa di un cambio di governo nel Paese alle prese con disordini frequenti, dove gli scontri tra le forze armate e gli oppositori del governo del Presidente Maduro sono ormai all’ordine del giorno. Se si verificasse il cambio di Governo, questo potrebbe più che raddoppiare il valore del debito, che oggi tratta a sconto, con rendimenti al 30%, sulla scia dei timori di default.