Goldman Sachs taglia le stime sugli utili 2020 per le società americane

27 Febbraio 2020, di Alberto Battaglia

La crescita degli utili aziendali sarà piatta nel 2020: è quanto prevede Goldman Sachs citando le conseguenze economiche dell’epidemia del coronavirus fra le prime cause di questo rallentamento.

La stima degli utili per azione medi per i titoli quotati a Wall Street è stata così rivista al ribasso da 174 a 165 dollari: si tratta di una netta revisione nell’ambito di un consenso generale che ancora prevede un rialzo del 7% degli Eps.

“Abbiamo aggiornato il nostro modello sugli utili per incorporare la probabilità che il virus si possa diffondere” ha detto il capo strategist azionario di GS, David Kostin.

“Le nostre previsioni sulle proiezioni ridotte riflettono il forte declino dell’attività economica cinese nel primo trimestre, una domanda inferiore per gli esportatori statunitensi, un’interruzione delle catene di approvvigionamento per molte aziende statunitensi, un rallentamento dell’attività economica degli Stati Uniti e un’elevata incertezza negli affari ”, ha affermato Kostin.