Goldman Sachs soffre i capricci dei mercati, tagliate le stime sugli Eps

5 Aprile 2016, di Alberto Battaglia

Gli utili per azione di Goldman Sachs sono stati nuovamente rivisti al ribasso da 22 analisti: il calo delle stime, rispetto a quelle dello scorso anno, è stato di ben il 45% pari a un Eps (earning per share, utile per azione) di 3,31 dollari.
“C’era la speranza che marzo avrebbe risollevato parzialmente il trimestre”, dichiara Glenn Schorr, analista presso Evercore Isi, “ma ciò non è accaduto”.
Goldman Sachs risulta più esposta alle fluttuazioni del mercato; due terzi del guadagno netto del 2015 derivano dal trading e dalla divisione dell’investment banking.

Altre banche che si affidano meno a tali settori come JpMorgan Chase, Bank of America o Wells Fargo non hanno subito variazioni superiori al 3%. La stima per gli Eps di Citigroup e Morgan Stanley, analogamente a quelli di Goldman Sachs, è stata invece rivista al ribasso del 15 e 14%.