Goldman Sachs sul recente rialzo dello S&P 500: “non ha basi solide”

16 Gennaio 2017, di Mariangela Tessa

Gli analisti di Goldman Sachs vedono grigio sul futuro dello S&P 500. In particolare, gli esperti della banca americana mettono in evidenza il fatto che a fronte del rialzo del 6% registrato dall’indice della Borsa Usa dal momento della vittoria di Donald Trump, le prospettive sugli utili delle societa’ che appartengono all’indice sono rimaste invariate. In pratica, le speranze che il neo-eletto presidente metta in atto una politica piu’ favorevole all’industria americana finora non si e’ tradotta in un aumento delle prospettive sugli utili. Un segnale,  dunque, che l’euforia potrebbe presto smorzarsi.