Gilet gialli, la prossima manifestazione verrà contrastata da forze militari antiterrorismo

21 Marzo 2019, di Alberto Battaglia

La Francia è pronta a schierare l’esercito per contenere la minaccia di disordini da parte dei gilet gialli, in occasione della prossima mobilitazione prevista per il 23 aprile. Lo ha annunciato il portavoce del governo francese Benjamin Griveaux. In particolare entrerà in azione la missione militare antiterrorismo “Sentinelle“, che impiega 10.000 uomini, di cui 3.000 riservisti.

“Dopo aver visto le nuove forme di violenza sabato [16 marzo], verranno prese misure di emergenza per rafforzare la reazione delle forze di sicurezza” inclusa “la mobilitazione di Sentinelle per proteggere l’edifici istituzionali e altre posizioni fisse nella capitale”. I gilet gialli, insomma, “hanno deciso di attaccare la democrazia e i suoi simboli”, e per questo andranno impiegate forze di sicurezza straordinarie.

“Non possiamo permettere che un’infima minoranza danneggi violentemente il nostro paese e danneggi l’immagine della Francia all’estero”, ha affermato Griveaux.