Giappone: tasso disoccupazione scende al 2,8% a luglio, occupati +420.000

31 Agosto 2021, di Redazione Wall Street Italia

Nel mese di luglio il tasso di disoccupazione del Giappone si è attestato al 2,8%, in calo dal 2,9% precedente e meglio del 2,9% stimato dagli analisti. Il numero di posti di lavoro disponibili per ogni 100 persone in cerca di una occupazione è stato pari a 115, meglio delle 112 unità previste e rispetto alle 113 unità precedenti.

Il numero dei disoccupati in Giappone si è attestato inoltre a 1,9 milioni, in ribaso per il secondo mese consecutivo, e in flessione di 120.000 unità dal mese di giugno.

Il numero degli occupati è salito di 420.000 unità dal mese precedente a 67,08 milioni, in crescita per il secondo mese consecutivo.

Stando a quanto riporta l’agenzia di stampa cinese Xinhua, Yuriko Shimanaka, economista presso Mizuho Research & Technologies, ha commentato il dato, prevedendo tuttavia un deterioramento del mercato del lavoro, a causa dello stato di emergenza che il Giappone è stato costretto a imporre su 21 delle 47 prefetture del paese, a causa della diffusione della variante Delta.