Giappone: sentiment manifatturiero Reuters Tankan a minimi in sei mesi, aumento materie prime non si riflette in prezzi vendita

13 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Nel mese di ottobre l’indice manifatturiero del Giappone Tankan stilato da Reuters – che anticipa la pubblicazione dell’indice trimestrale Tankan compilato dalla Bank of Japan e che misura la fiducia delle imprese manifatturiere giapponesi – è peggiorato dai 18 punti di settembre a quota 16, minimo da aprile, ovvero degli ultimi sei mesi.

L’indice che misura il sentiment delle imprese attive nel settore dei servizi è migliorato invece da -2 punti a -1 punto, rimanendo comunque in territorio negativo.

Dal rapporto è emerso che, sebbene il business delle aziende non sia tornato ancora ai livelli precedenti la pandemia Covid-19, il peggio della fase pandemica è considerato concluso e si parla di trend in fase di ripresa.

Ancora, i prezzi delle materie prime stanno volando, anche se il rialzo non è andato a colpire i prezzi di vendita, in quanto forte rimane il contesto caratterizzato dalla deflazione.

La domanda per i prodotti del comparto dei semiconduttori è solida ma si riportano tagli alla produzione lanciati dalle compagnie automobilistiche e dalle aziende che producono macchinari per le fabbriche.