Giappone: indice Pmi servizi e Pmi composite sotto 50 punti, ma segnali di ripresa da occupazione

5 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

L’indice Pmi dei servizi del Giappone stilato da Jibun Bank-Markit si è attestato a settembre a 47,8 punti, a fronte dei 47,9 punti del Pmi Composite. E’ quanto emerge dalla lettura finale dei dati.

I dati rimangono in contrazione, in quanto inferiori ai 50 punti, linea di demarcazione tra fase di contrazione – valori al di sotto – e di espansione – valori al di sopra.

Ci sono tuttavia segnali di ripresa: la contrazione del sottoindice della produzione è rallentata, così come il sottoindice dell’occupazione è salito al ritmo più forte dallo scorso aprile.

L’ottimismo delle aziende giapponesi, inoltre, si è rafforzato al record in tre mesi.