Germania: forte calo per l’indice Ifo. Campanello allarme per economia

25 Agosto 2016, di Laura Naka Antonelli

Indicazioni preoccupanti dal fronte economico della Germania.

L’Ifo tedesco, ovvero l’indice che monitora il sentiment tra gli imprenditori tedeschi, ha segnato ad agosto un brusco calo, scendendo dai 108,3 di luglio, a 106,02, facendo decisamente peggio delle attese degli analisti, che avevano previsto un lieve miglioramento a 108,5.

L’indice di riferimento dell’azionario europeo Stoxx Europe 600 accelera al ribasso con una flessione -1% dopo la pubblicazione dell’indice Ifo.

Così Clemens Fuest, responsabile dell’istituto che elabora l’Ifo:

“Il sentiment delle aziende, in Germania, è chiaramente peggiorato e l’economia tedesca è scivolata in un rallentamento estivo”.

Carsten Brzeski, responsabile economico di ING per la Germania e l’Austria, afferma che il dato relativo all’Ifo mostra come le aziende si siano svegliate di colpo nella nuova realtà targata Brexit. La flessione dell’Ifo, fa notare, è la peggiore su base mensile dal maggio del 2012 ed è stata provocata dai cali che hanno interessato sia le valutazioni sullo stato di salute attuale dell’economia che quelle sulle sue condizioni di salute future. Il sottoindice delle attese è ora al minimo dall’ottobre 2014″.