Germania: 1.200 soldati per combattere l’ISIS in Siria

1 Dicembre 2015, di Daniele Chicca

Dopo aver mandato 100 membri delle forze speciali nel nord dell’Iraq per combattere al fianco dei militanti curdi contro l’ISIS, la Germania ha intenzione di dispiegare altre 1.200 elementi dell’esercito in Siria allo stesso scopo.

Il Chief of Staff tedesco, Volker Wieker, ha dichiarato al quotidiano Bild che almeno 1.200 elementi del personale dell’esercito andranno a combattere in Siria nell’ambito del nuovo piano militare del governo Merkel, che è stato appena approvato dal Parlamento federale. Fanteria, air force e navi sono pronti partire per tentare di avere un impatto positivo nella lotta contro il gruppo armato jihadista.

La Germania è solitamente riluttante a fare grandi spese militari e investire nella Difesa e sicurezza, ma la situazione è precipatata dopo gli attentati di Parigi. Gli attacchi del 13 novembre hanno cambiato tutto, alzando l’allerta terrorismo in tutta Europa e spingendo le autorità anche a rivedere il trattato fondatore dell’Ue, Schengen.