Generali cede attività irlandesi a Life Company, attesa plusvalenza di 56 milioni

18 Dicembre 2017, di Mariangela Tessa

Generali ha comunicato di aver ceduto la sua intera partecipazione di Generali PanEuropea, società presente nel mercato irlandese dal 1999 che offre servizi finanziari in tutta Europa, alla Life Company Consolidation Group (LCCG).

In seguito a questa operazione – indica una nota del gruppo – Generali riceverà un corrispettivo iniziale pari a 230 milioni (a cui saranno aggiunti gli interessi maturati alla chiusura dell’operazione) e un possibile corrispettivo differito fino ad un massimo di 10 milioni che sarà corrisposto trascorsi 12 mesi dalla chiusura dell’operazione. Il corrispettivo sara’ soggetto ad adeguamento alla chiusura dell’operazione.

Inoltre, Generali riceverà circa 56 milioni quale rimborso di alcuni finanziamenti infragruppo; pertanto l’ammontare complessivo che verra’ corrisposto a Generali al closing sarà di circa 286 milioni. La transazione avra’ un impatto positivo in termini di solvibilità di Gruppo, permettendo un miglioramento stimato del Regulatory Solvency II Ratio di circa 0,4 punti percentuali; si prevede che la cessione comporterà una plusvalenza al netto delle imposte pari a 56 milioni. Generali è stata assistita da Nomura International plc in qualità di consulente finanziario e da McCann FitzGerald in veste di consulente legale