Fuga dalla azioni europee per paura Brexit, 18 settimane in rosso

10 Giugno 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Il timore della fuoriuscita della Gran Bretagna dall’Ue, la cosiddetta Brexit, ha alimentato l’avversione al rischio fino a portare a 18 settimane consecutive i deflussi di capitale dall’azionario europeo.

Lo sottolineano gli analisti di Bank of America Merrill Lynch nel consueto punto settimanale sull’andamento dei mercati finanziari, secondo cui la fuga dall’equity europeo si e’ tradotta solo questa settimana in flussi in uscita dai fondi azionari per 2,6 miliardi di dollari e ha originato la striscia piu’ lunga di deflussi consecutivi (18 settimane appunto) dal febbraio 2008.

Le vendite continuano a prevalere anche sui fondi azionari britannici con saldi negativi in 12 delle ultime 14 settimane.

Nel frattempo, sottolinea l’analisi, tale situazione si e’ tradotta i un risk-on sull’obbligazionario (7,9 miliardi di euro in entrata) e sui metalli preziosi.