Ftse Mib arranca intimorito dal Pil cinese. Nasdaq 100 e Dax in fase di rimbalzo

18 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Ftse Mib. Dopo il test della trend line rialzista (avviata dai minimi di ottobre 2020 e confermata poi a settembre di quest’anno), l’indice italiano ha preso la via dei rialzi e si è portato ancora una volta oltre la soglia psicologica dei 26.000 punti. Ma solo una chiusura di seduta sopra 26.400 punti confermerebbe la forza del movimento ascendente.

Nasdaq 100. L’indice ha avviato una sorta di fase correttiva dai massimi storici toccati il 7 settembre a 15.700 punti. La debolezza ha portato al test del supporto a 14.360 punti e da qui è partito il rimbalzo che trova come prossimo ostacolo la resistenza a 15.130 punti.

Dax. La fase di correzione ha portato l’indice tedesco al test del supporto in area 14.800 punti, che per il momento ha tenuto. Da qui il Dax ha dato il via a un rimbalzo recuperando prima la media mobile 200 periodi e poi 15.460 punti.