Forex, Saxo Bank: questa valuta è osservata speciale dopo spaccatura banche centrali

5 Maggio 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – “Mentre la scorsa settimana la Bank of Japan ha comunicato di aver ampliato il programma di acquisti meno del previsto, nel frattempo, la Fed ha mantenuto la linea da colomba di marzo: ha infatti annunciato di preferire il rischio di un’economia americana eccessivamente stimolata, piuttosto che correre il rischio di destabilizzare l’economia mondiale con la minaccia di ulteriori rialzi dei tassi e di un conseguente rafforzamento del dollaro USA” spiega John J. Hardy, Head of Forex Strategy di Saxo Bank, in una nota odierna, specificando che gran parte del rischio di destabilizzazione è concentrato piuttosto sulla Cina, dove la minaccia di violente svalutazioni valutarie nei confronti del dollaro hanno mandato in tilt i mercati per ben due volte nel corso degli ultimi 9 mesi.

“Proprio contro il debole biglietto verde, il renminbi si è relativamente rinforzato, sebbene quest’anno rimanga decisamente più debole rispetto alle altre valute, specialmente in Asia. Il ringgit malese, ad esempio, è salito di quasi il 10% contro il renminbi, circa la stessa forza vista nello yen giapponese: le colombe americane sembrano aver portato grande sollievo a quasi tutte le valute dei mercati emergenti, ad esclusione proprio del renminbi” aggiunge l’esperti, specificando che “le imponenti iniezioni di liquidità nel sistema mettono sempre più sotto pressione il renminbi, che merita tutta la nostra attenzione per i prossimi mesi grazie alla combinazione degli effetti provenienti dall’atteggiamento da colomba del FOMC e dal tema dell’inutilità degli strumenti di politica monetaria di BCE e BoJ.