Forex, May svela strategia Brexit: sterlina in difficoltà, euro si rafforza

22 Settembre 2017, di Daniele Chicca

Sul mercato valutario l’euro continua a rafforzarsi su dollaro e sterlina dopo l’intervento di Theresa May dal quale non sono emerse grandi novità rispetto a quelle che erano le attese formatesi in base alle indiscrezioni dei giornali. Londra uscirà si dal mercato comune, ma non lo farà subito con il divorzio dall’Ue del 29 marzo 2019. Il governo britannico intende infatti proporre un periodo di transizione di due anni per favorire le aziende e le istituzioni e evitare che si creino incertezze e problemi nel passaggio dal vecchio sistema al nuovo.

Rispetto al biglietto verde l’euro scambia in rialzo dello 0,3% a 1,1975 dollari, mentre la sterlina quota 1.3532 dollari al momento, in calo dello 0,35%. In precedenza aveva toccato i minimi di due giorni in area 1,3495 dollari. L’andamento era simile anche prima che la premier britannica May prendesse la parola a Firenze, in quello che è stato l’intervento più importante sulla strategia inglese post Brexit dopo quello pronunciato dalla stessa leader dei conservatori il 17 gennaio 2017 a Lancaster House.