Forex, euro si rafforza ai massimi di seduta sul dollaro

18 Giugno 2018, di Daniele Chicca

Il dollaro è debole, con il cross dollaro franco svizzero che è sceso ai mimimi di giornata in ara 0,9957. Anche alcune delle altre valute principali come l’euro si stanno rafforzando rispetto al biglietto verde. L’indice del dollaro, che misura la prova della divisa Usa rispetto a un paniere di monete rivali, è ai minimi di giornata, avendo visto azzerare tutti i guadagni registrati in giornata.

Lato euro, sembra insomma che il mercato valutario, al contrario di quello azionario che vede il Dax cedere anche l’1,3%, per ora preferisca ignorare le difficoltà interne al governo tedesco.

Guardando ai grafici si nota che il cambio euro dollaro si avvicina a un test tecnico importante: il livello di ritracciamento di 23,6 rispetto ai valori toccati in seguito ai cali di giovedì e venerdì in area 1,1616 dollari scaturiti dalle mosse della Bce. Si tratta di un livello al ribasso che è stato violato solo per un breve periodo di tempo e che ha invece permesso un rimbalzo.

A breve una resistenza importante si trova in area 1,1627 dollari e sarà importante per vedere eventuali spinte al ribalzo. Una rottura sopra quel livello aprirà infatti la strada a un’accelerazione verso 1,1650 dollari e un livello di ritracciamento dai minimi di 38,2 a quota $1,1661.