FNM: titolo giù dopo il nuovo piano, politica dividendi convince ma stima utili delude

17 Settembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Deciso ribasso del titolo FNM a Piazza Affari. In una seduta che si è avviata in moderato rialzo, l’azione del gruppo delle ferroviere ha aperto con una flessione di quasi 3 punti percentuali per poi limitare le perdite a -1,8%, in scia alla pubblicazione del piano industriale 2021-2025, che sarà presentato oggi nel primo pomeriggio.

Gli investimenti si attesteranno a circa 850 milioni di euro, di cui oltre un terzo in attività green incluse nella tassonomia europea. Tra i target finanziari, i ricavi dovrebbero salire a circa 680 milioni di euro nel 2025 dai 481 milioni del 2020 pro-forma, con un tasso di crescita annuo del 7%, mentre l’Ebitda è previsto aumentare dell’11% medio sul 2020 a circa 250 milioni a fine piano. Il gruppo stima inoltre una crescita dell’utile netto rettificato del 7% a circa 50 milioni nel 2025 dai 35 milioni del 2020.

Per quanto riguarda invece la politica dei dividendi, il gruppo prevede un dividendo per azione pari a 2,3 centesimi di euro sugli utili 2021 e in crescita del 16% medio annuo nel periodo 2022-2025.

“Si tratta di indicazioni a livello di investimenti, Ebitda e politica dei dividendi allineate alle nostre stime – sottolineano oggi gli analisti di Equita – Andrà verificata la composizione degli investimenti, l’evoluzione dell’Ebitda e della dividend policy nell’arco di piano. La guidance sull’utile netto è invece inferiore, riteniamo per maggiori ammortamenti”. La sim milanese infatti aveva stimato un utile di 65 milioni (a 77 milioni includendo le partecipate ad equity).