Fmi taglia le stime di crescita della Cina: pesa la guerra commerciale

5 Giugno 2019, di Alessandra Caparello

Il Fondo monetario internazionale taglia le stime sul PIL della Cina a causa delle incertezze sulle tensioni commerciali che restano alte, mentre i rischi sono orientati al ribasso.

Le nuove previsioni del Fondo guidato da Christine Lagarde indicano una crescita del 6,2% per il 2019, in peggioramento rispetto ad una precedente previsione del 6,3%.