FMI: possibile taglio stime di crescita per la zona euro

di Redazione Wall Street Italia
Pubblicato 7 Dicembre 2021 • Aggiornato 17 Febbraio 2022 22:50

Il Fondo Monetario Internazionale potrebbe tagliare le previsioni di crescita per la zona euro mentre crescono le preoccupazioni per la variante omicron del Covid e l’inflazione è persistentemente più alta.
L’istituto guidato da Kristalina Georgieva nel mese di ottobre ha detto di aspettarsi che l’economia della zona euro crescesse del 4,3% nel 2022 Ma ora ha avvertito sulla “possibilità di modeste revisioni” quando presenterà nuove stime il mese prossimo. Alla luce dell’aumento dei casi di Covid e della nuova variante, un certo numero di paesi dell’area dell’euro hanno imposto restrizioni sociali per i non vaccinati. Germania e Austria, per esempio, hanno imposto l’isolamento per coloro che non sono ancora vaccinati e la Grecia ha annunciato multe per coloro che hanno più di 60 anni e non sono vaccinati.
Queste misure, sostengono i governi, sono un tentativo di proteggere i sistemi sanitari impedendo nuovi lockdown con le relative e disastrose conseguenze economiche.