Fisco: Google paga in Italia tasse al 24,6% e Facebook al 18,1%

16 Marzo 2017, di Mariangela Tessa

Nel 2015 il peso delle imposte sugli utili generati in Italia ammonta al 24,6% per Google e al 18,1% per Facebook a fronte di un’aliquota effettiva (Ires e Irap) del 31,4%. È la stima è dell’Ufficio parlamentare di bilancio, ripresa dall’agenzia Reuters, e si basa sui dati di raccolta pubblicitaria forniti dall’Autorità per le comunicazioni.

“I ricavi generati da Google in Italia sono stimati in 570 milioni a fronte di 67 milioni risultati dal bilancio di Google Italia. Per Facebook la differenza è ancora maggiore: rispettivamente 225 milioni contro 8 milioni”, ha detto l’Upb durante un’audizione in Senato sul disegno di legge 2526, presentato da Massimo Mucchetti, presidente della commissione Industria, per istituire una nuova versione della cosiddetta Web tax.

L’Italia, così come altri Stati membri europei, critica da tempo Google, Yahoo! e gli altri giganti del web perché fanno profitti in tutto il mondo ma hanno sede fiscale in Paesi come l’Irlanda, dove il prelievo sul reddito d’impresa è tra i più bassi d’Europa.