Finmeccanica: 2015 positivo ma titolo in calo a Piazza Affari -1,26%

22 Marzo 2016, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – In calo a Piazza Affari il titolo Finmeccanica che registra un ribasso dell’1,26% a 11,01 euro.

Il risultato netto del gruppo guidato da Mauro Moretti nel 2015 è stato di un utile da 527 milioni di euro contro i 20 milioni di euro appena del 2014. Tuttavia dopo aver chiuso il 2015 con un rialzo dei ricavi dell’1,8% a 12,99 miliardi di euro e con un balzo dell’ebitda del 18,9% a 1,86 miliardi attribuito alle varie iniziative di efficientamento del gruppo – in particolare all’Elettronica per la Difesa e Sicurezza – ora il titolo sembra soffrire alla borsa.

L’ebit complessivo del 2015 pari a 220 milioni di euro a fronte dei 527 milioni del settore elicotteri (AgustaWestland), dei 263 dell’Aeronautica (Alenia Aermacchi, GIE-ATR e altro ancora), dei 37 milioni dello Spazio (Telespazio, Thales Alenia Space), degli 88 dei Sistemi di Difesa (Oto Melara, WASS, MBDA*). Numeri che danno un risultato operativo di 884 milioni di euro in crescita comunque del 48% sul dato di un anno fa.

In calo del 17,3% il debito finanziario netto a 3,27 miliardi di euro a fronte di un patrimonio netto di 4,3 miliardi di euro (+11,6%). Nel 2015 inoltre sono calati a 12,37 miliardi di euro gli ordini e il portafoglio ordine si è mostrato pari a 28,79 miliardi di euro (ma dovrebbe essere più affidabile che in passato). Infine si segnala che proprio questa settimana Finmeccanica ha evidenziato un contratto da oltre 300 milioni di euro per il ministero della Difesa per nove veicoli da addestramento Aermacchi M-346.