Fiducia investitori in crescita in aprile, merito di America ed Europa

25 Aprile 2017, di Daniele Chicca

Grazie al contributo di America ed Europa la fiducia degli investitori è salita in aprile. A livello globale l’indice misurato da State Street Global Exchange è cresciuto di 2,6 punti a livello 99,5. Migliora la fiducia in Nord America (+4,6 punti a livello 98,3) e in Europa (da 94,8 a 96,1 punti). In controtendenza invece l’Asia, che ha registrato un calo di 5,1 punti (da 109,8 to 104,7 punti).

Lo State Street Investor Confidence Index (ICI) ha visto qualche miglioramento in Nord America e in Europa “nonostante le tensioni geopolitiche e l’incertezza politica negli Stati Uniti e all’estero”, ha commentato Kenneth Froot di State Street Associates. “La nostra misura della fiducia globale degli investitori ha registrato un miglioramento per due mesi consecutivi, grazie alle prospettive di crescita economica mondiale e di una maggiore inflazione. L’appetito per il rischio degli investitori sembra in attesa di dettagli sul nuovo piano fiscale statunitense e su un’eventuale ritorno alla riforma sanitaria”.

“L’indice di aprile è stato calcolato prima delle elezioni francesi, ma la fiducia degli investitori europei, comunque in crescita, ha segnato il secondo incremento mensile consecutivo. È suggestivo pensare che le preoccupazioni di inizio anno riguardanti il rischio politico europeo, insieme alla crescita debole, potrebbero essere state eccessive”, ha dichiarato Michael Metcalfe, senior managing director e responsabile Global Macro Strategy di State Street Global Markets.