FED, rialzo tassi interessi sarà graduale. Yellen: “Nulla di predeterminato”

3 Dicembre 2015, di Alessandra Caparello

NEW YORK (WSI) – La prossima stretta monetaria che imporrà la Fed  sarà diversa da quella degli anni passati. A stabilirlo il governatore della stessa Federal Reserve, Janet Yellen nel corso di un intervento all’Economic Club di Washington, dove ha precisato l’importanza di procedere in modo graduale nell’adozione di una politica monetaria restrittiva.

“Non c’è alcun piano per alzare i tassi di interesse in modo meccanico o basato su un calendario e una  prima stretta non sta a significare che la Fed si è immessa su una strada predeterminata”.

Occhi puntanti sulle riunioni del 15 e 16 dicembre prossimo, quando la Fed deciderà sui tassi di interesse, per il cui rialzo, sottolinea il numero uno della Federal Reserve , non serve l’unanimità ma “un certo grado di consensus”.

Yellen ha elogiato anche il suo lavoro da numero uno della Fed, definendolo un lavoro “fantastico ma che richiede una responsabilità enorme”, e sottolineando che l’obiettivo suo e quello di suoi colleghi , relativo alla ripresa economica degli Stati Uniti d’America, è dedicato agli interessi dei cittadini. Di fatto, a suo avviso, la Fed fa “tutto il possibile per aiutare le famiglie a prosperare”.