Fed peggiora outlook disoccupazione Usa 2021, Powell precisa: non voglio per forza numeri occupazione da urlo

23 Settembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Le proiezioni della Fed sul tasso di disoccupazione Usa del 2021 sono state peggiorate. Per quest’anno, si prevede un tasso di disoccupazione di fine anno al 4,8%, in calo dall’attuale 5,2%, ma superiore al 4,5% previsto a giugno.

Detto questo, il presidente della Fed Jerome Powell ha precisato nella conferenza stampa successiva all’annuncio dei tassi da parte del Fomc, il braccio di politica monetaria della Federal Reserve, che non c’è bisogno di numeri incredibili sull’occupazione Usa per iniziare a ridurre la politica monetaria accomodante, dunque per lanciare il tapering.

“Per me, non è necessario un report occupazionale super solido, forte, da urlo – ha detto Powell – Sarebbe necesssario un report sull’occupazione ragionevolmente positivo, per credere che il target sia stato centrato. Altri della commissione ritengono che l’obiettivo sia stato già centrato. Altri vorrebbero assistere a ulteriori progressi”.