Fed, non dare per scontata stabilità dell’inflazione

3 Marzo 2017, di Alberto Battaglia

L’inflazione contenuta che gli Stati Uniti hanno potuto sperimentare dagli anni Novanta non andrebbe data per scontata, lo ha dichiarato il governatore della Fed di Richmond, Jeffrey Lacker, fra i cosiddetti falchi favorevoli alla stretta sul credito e al rialzo dei tassi. Le dinamiche di prezzo, ha detto durante un discorso University of Chicago Booth School of Business hanno goduto di “un contesto di politica monetaria in cui la Federal Reserve ha agito in modo preventivo contro le pressioni inflazionistiche” per cui non vanno dimenticati “gli errori che hanno portato alla disastrosa esperienza inflazionistica degli anni Settanta”. Mancano riferimenti agli scenari attuali, anche se molti osservatori temono possibili vampate dell’inflazione in seguito al piano economico della presidenza Trump, che include sia tagli fiscali sia investimenti in infrastrutture: entrambe le mosse hanno possibili effetti inflazionistici.