Fed, Evans: il mercato del lavoro non vede ancora pressioni salariali

9 Marzo 2018, di Livia Liberatore

Secondo Charles Evans, presidente della Fed di Chicago, l’economia degli Stati Uniti sta andando molto bene e non è escluso che il Paese possa vedere una crescita del Pil del 3% quest’anno. Evans ha commentato su Cnbc il rapporto sull’occupazione Usa a febbraio, con la creazione di 313.000 posti di lavoro. Per il presidente della Fed di Chicago si tratta di un numero “molto alto”, con la partecipazione alla forza lavoro che è salita su base mensile dello 0,3% al 63%, e questa è una buona notizia. Evans ha detto però di continuare ad essere nervoso per l’inflazione, sotto al tasso annuo del 2%, fissato come target dalla Fed.