Fda prende tempo su via libera a terza dose, Pfizer conferma che è ‘efficace e sicura’

16 Settembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

La Food and Drug Administration (FDA) ha pubblicato un’analisi di Pfizer sulla necessità di un richiamo del vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19.

L’analisi afferma che i dati provenienti da Israele e dagli Stati Uniti nel contesto della variante delta suggeriscono che la protezione del vaccino contro l’infezione da COVID-19 diminuisce approssimativamente da 6 a 8 mesi dopo la seconda dose. Pfizer ritiene che una dose di richiamo è sicura ed efficace per allontanare il virus e nuove varianti. A detta di Pfizer i dati disponibili supportano la sua richiesta di approvazione da parte della FDA di una terza dose del vaccino COVID-19 da somministrare circa sei mesi dopo la seconda dose nelle persone di età pari o superiore a 16 anni.

Il presidente Joe Biden nelle scorse settimane ha affermato che prevede di iniziare a distribuire i richiami entro il 20 settembre, ma la FDA ieri ha rifiutato di prendere posizione a sostegno dei booster Covid di Pfizer. L’agenzia non ha ancora verificato in modo indipendente i dati e le conclusioni degli studi sull’efficacia dei booster di Pfizer.