FCA batte il mercato e scavalca Opel: immatricolazioni +6,6%

17 Novembre 2016, di Laura Naka Antonelli

Nel mese di ottobre le immatricolazioni di FCA in Europa hanno battuto il mercato, che ha segnato tra l’altro una frenata generale, dovuta soprattutto al calo delle vendite in Germania (-5,6%) e Francia (-4%).

Il gruppo guidato da Sergio Marchionne ha assistito a un aumento delle vendite nei paesi Ue e Efta del 6,6% su base annua, a fronte di immatricolazioni che nell’area sono scese in generale dello 0,3%. Fca ha fatto meglio del mercato anche nei primi 10 mesi dell’anno, con una crescita +14,5% delle immatricolazioni rispetto al rialzo +6,9% del dato aggregato.

In crescita la quota di mercato di Fca, che è salita a ottobre al 6,6% permettendo all’azienda automobilistica di superare Opel. Pari al 6,6% anche la quota di mercato dei primi 10 mesi dell’anno.

Nel dettaglio, le vendite di auto a marchio Fiat sono cresciute del 3,2%, le Jeep dell’8,3%, le Lancia/Chrysler del 24,4%, le Alfa Romeo del 21%, le Dodge e Maserati del 51,5 per cento.

Ieri il titolo FCA è tornato sopra la soglia di 7 euro con un rialzo superiore al 2%. Acquisti anche su Ferrari, che ha testato un nuovo record storico a 50,1 euro. FCA alle 9.53 ora italiana sale di oltre l’1%, a fronte della debolezza dell’ indice Ftse Mib che segna un calo dello 0,30% circa. Il titolo Ferrari sale dello 0,40%.